La ricerca contro la SMA
Spinraza approvato in Europa!

Spinraza approvato in Europa!

La Commissione Europea ha rilasciato l'autorizzazione all'immissione in commercio di Spinraza per il trattamento della SMA. Si tratta del primo farmaco approvato nell'Unione Europea per…

Leggi tutto...

Un nuovo composto a difesa dei motoneuroni

Un nuovo composto a difesa dei motoneuroni

I ricercatori del Harvard Stem Cell Institute hanno identificato un composto che può ripristinare i livelli di proteina SMN nei motoneuroni, la cui carenza è…

Leggi tutto...

Avexis lancia un nuovo studio

Avexis lancia un nuovo studio

AveXis ha recentemente annunciato l’imminente avvio di un trial clinico europeo pilota con il candidato farmaco AVXS-101 su pazienti SMA 1; lo studio arruolerà circa…

Leggi tutto...

Roche lancia due nuovi trial

Roche lancia due nuovi trial

Roche ha lanciato ufficialmente due nuovi studi clinici di fase 2 con il farmaco RO7034067 (noto anche come RG7916). Il reclutamento dei pazienti inizierà nel…

Leggi tutto...

Aggiornamento sul trial Novartis

Aggiornamento sul trial Novartis

Novartis ha recentemente fornito il seguente aggiornamento sulla sperimentazione clinica di LMI070, un farmaco per via orale specifico per la SMA che corregge lo splicing…

Leggi tutto...

Un nuovo bersaglio terapeutico per la SMA

Un nuovo bersaglio terapeutico per la SMA

Un team di neuroscienziati ha scoperto un enzima specifico che svolge un ruolo critico nell’atrofia muscolare spinale e che, attraverso la soppressione della sua attività,…

Leggi tutto...

L'approccio anestesiologico nelle malattie neuromuscolari

 

Innanzi tutto bisogna dire che le malattie neuromuscolari (nella specie l'atrofia muscolare spinale) in genere sono associate a malattie cardiovascolari e respiratorie di piccola o grande entità. Quindi prima di impostare un'anestesia generale bisogna eseguire un'accurata anamnesi (storia clinica del paziente), e poi tenere conto di queste eventuali patologie, che saranno affrontate nei modi propri. Se l'anamnesi è negativa per queste od altre patologie, si può procedere ad impostare un programma anestesiologico che tenga conto dello stato attuale del paziente e della patologia specifica.
Buona parte degli interventi può essere eseguita con tecniche che non utilizzano le sostanze miorilassanti (farmaci che permettono di rilassare la muscolatura striata cioè quella dei muscoli scheletrici), che in questi casi sono sconsigliate; se se ne ravvisasse la necessità potrebbero essere usati farmaci cosiddetti "competitivi" a dosi naturalmente ridotte e, alla fine, le relative dosi di neostigmina o fisiostigmina.
L'uso di questa categoria di farmaci può portare all'insorgenza intraoperatoria di una sindrome detta "ipertermia maligna", che complica gravemente l'intervento e che può portare anche a conseguenze gravissime! Per fortuna è un'evenienza molto rara, ma da non sottovalutare.
L'uso di farmaci per l'induzione e per il mantenimento dell'anestesia, siano essi endovenosi o volatili, non interferisce sull'omeostasi (equilibrio fisico generale) del paziente, anche se le dosi debbono essere prudentemente misurate. Il paziente deve essere costantemente monitorizzato (controllato) in tutti i suoi parametri vitali e su questi deve essere regolata la profondità e la quantità di farmaci da somministrare. Il risveglio deve essere particolarmente seguito per essere certi che la muscolatura attiva abbia ripreso completamente la sua funzione.
In conclusione, pazienti di questo tipo devono essere considerati "pazienti delicati" che sopportano meno e peggio degli altri anestesie troppo profonde o sbalzi della pressione arteriosa.
Pur tenendo conto delle premesse iniziali, mi sento in tutta coscienza di tranquillizzare tutti coloro che debbono essere sottoposti ad un intervento in anestesia generale, purchè l'anestesista sia esperto!
Bisogna infine ricordare che alcuni interventi (piccoli) possono essere eseguiti anche in anestesia locale, per la quale valgono le stesse precauzioni di controllo e di approccio delicato.

 

dott. Augusto Grube, Anestesista e Rianimatore, Trieste

Disclaimer


Questo sito si rivolge a tutte le persone coinvolte nella lotta contro l'atrofia muscolare spinale, siano esse pazienti e loro familiari, medici, professionisti dell'area sanitaria o studenti. L'informazione presente nel sito serve a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente.
Rispetto della privacy: le informazioni personali dei visitatori di questo sito, compresa la loro identità, rimangono riservate, nel rispetto delle leggi in vigore in materia di riservatezza. Questi dati non saranno in nessun caso trasmessi a terzi, se non richiesto espressamente dalla legge. Il nostro sito non raccoglie i cookie.
Viene utilizzato Google Analytics per analizzare l'audience del sito e migliorarne i contenuti. Nessuna informazione personale viene raccolta tramite Google Analytics. Per ulteriori informazioni sulla riservatezza di Google Analytics, visitare la seguente pagina.
Fonti di finanziamento e conflitti di interesse: questo sito è finanziato esclusivamente dalle Associazioni di Pazienti più sopra elencate e denominate "Partner". Tali fonti non influenzano in alcun modo i contenuti editoriali del sito nè producono conflitti di interesse.

Nota sul direttore editoriale
Nota sulle fonti

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 2 giugno 2017

Questo sito non contiene alcuna forma di pubblicità!

ATTENZIONE Le informazioni mediche presenti nel sito hanno carattere puramente orientativo ed informativo e non possono sostituire in nessun caso la consulenza medica. Tutte le informazioni fornite sono scritte unicamente da professionisti dell'area medico-scientifica, a meno che un'esplicita dichiarazione non precisi diversamente. Tutti i dati personali sono trattati nel rispetto della privacy.

Questo sito è dedicato alla memoria di Federico Milcovich e di tutte le persone scomparse prematuramente a causa dell'atrofia muscolare spinale e le altre malattie neuromuscolari.
Famiglie SMA - Genitori per la Ricerca sull'Atrofia Muscolare Spinale
Newsletter

Riceverai all'indirizzo che indicherai qui sotto tutte le novità sulla ricerca contro la SMA.





Sondaggi

Perchè sei interessato alla SMA?

» Vai al sondaggio »
1 Voti rimanenti

jVS by www.joomess.de.

Adobe Reader


Se hai bisogno del lettore per il
formato PDF prelevalo da qui:

Adobe reader

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.

> Leggi di più

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.