La ricerca contro la SMA

Lunedì 17 Settembre 2012 10:15

Bassi livelli di ossigeno nella SMA

Stampa E-mail


Ricercatori del Nationwide Children’s Hospital (Columbus, Ohio) potrebbero aver scoperto la spiegazione biologica del perché bassi livelli di ossigeno aggravino i sintomi dell’atrofia muscolare spinale e del perchè i trattamenti respiratori aiutino i pazienti a vivere più a lungo. I risultati sono apparsi sulla rivista scientifica Human Molecular Genetics (Hypoxia is a modifier of SMN2 splicing and disease severity in a severe SMA mouse model).
Il supporto respiratorio è una delle opzioni di trattamento più comuni per i pazienti SMA gravi poiché le carenze respiratorie aumentano con il progredire della malattia. I medici hanno scoperto che il supporto con ossigeno può permettere ai pazienti affetti da SMA grave di vivere più a lungo. Tuttavia la relazione biologica tra sintomi SMA e bassi livelli di ossigeno non era ancora chiara.
Per capire meglio questo rapporto, i ricercatori del Nationwide Children’s Hospital hanno esaminato l'espressione genica in un modello murino di SMA grave. "Ci siamo domandati se bassi livelli di ossigeno legati allo stress biologico siano una componente di progressione della malattia e se questi bassi livelli di ossigeno potrebbero influenzare lo splicing del gene SMN2", ha detto la dott.ssa Dawn Chandler, ricercatrice del Center for Childhood Cancer and Blood Diseases presso il Nationwide Children’s Hospital.
La SMA è causata da una mutazione o delezione del gene SMN1 che porta a ridotti livelli di proteina SMN. Sebbene un duplicato del gene esista nell'uomo, SMN2, esso produce solo bassi livelli di proteina funzionale. Questo a causa di un errore di splicing in SMN2 in cui l’esone 7 è prevalentemente eliminato.
Modelli murini di SMA grave hanno mostrato cambiamenti nel modo in cui i geni sono assemblati ed espressi durante la progressione della malattia, in particolare nella fase finale. "Un gene che subisce grosse alterazioni è Hif3alpha", ha detto la dott.ssa Chandler. "Si tratta di un gene che risponde ai cambiamenti di ossigeno disponibile nell'ambiente cellulare, in particolare a una sua diminuzione. Questo ci ha fatto ipotizzare che bassi livelli di ossigeno potrebbero influenzare lo splicing del gene SMN2".
Esaminando modelli murini di SMA grave esposti a bassi livelli di ossigeno, il team della dott.ssa Chandler ha scoperto una riduzione di SMN2 funzionale nei muscoli scheletrici. Quando invece i topi sono stati trattati con alti livelli di ossigeno, l’esone 7 nello splicing SMN2 era incluso più spesso ed i topi hanno mostrato segni di miglioramento della funzione motoria.
"Questi dati corrispondono ai miglioramenti osservati nei pazienti SMA che si sottopongono a trattamento con ossigeno", ha commentato la dott.ssa Chandler. "I nostri risultati confermano che l'assistenza respiratoria è molto utile, perché aiuta a prevenire i periodi di bassa ossigenazione che altrimenti aumentano lo skipping dell’esone 7 SMN2 e riducono i livelli di SMN".
La dott.ssa Chandler ha affermato che indicatori che rivelino quando un paziente SMA stia ricevendo bassi livelli di ossigeno durante il sonno possono servire come misura per iniziare un precoce supporto respiratorio, migliorando la qualità della vita e la sopravvivenza.


(fonte: Healthcanal.com)

 
Disclaimer


Questo sito si rivolge a tutte le persone coinvolte nella lotta contro l'atrofia muscolare spinale, siano esse pazienti e loro familiari, medici, professionisti dell'area sanitaria o studenti. L'informazione presente nel sito serve a migliorare, e non a sostituire, il rapporto medico-paziente.
Rispetto della privacy: le informazioni personali dei visitatori di questo sito, compresa la loro identità, rimangono riservate, nel rispetto delle leggi in vigore in materia di riservatezza. Questi dati non saranno in nessun caso trasmessi a terzi, se non richiesto espressamente dalla legge. Il nostro sito non raccoglie i cookie.
Fonti di finanziamento e conflitti di interesse: questo sito è finanziato esclusivamente dalle Associazioni di Pazienti più sopra elencate e denominate "Partner". Tali fonti non influenzano in alcun modo i contenuti editoriali del sito nè producono conflitti di interesse.

Nota sul responsabile del sito
Nota sulle fonti

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 5 gennaio 2013

Questo sito non contiene pubblicità!

ATTENZIONE Le informazioni mediche presenti nel sito hanno carattere puramente orientativo ed informativo e non possono sostituire in nessun caso la consulenza medica. Tutte le informazioni fornite sono scritte unicamente da professionisti dell'area medico-scientifica, a meno che un'esplicita dichiarazione non precisi diversamente. Tutti i dati personali sono trattati nel rispetto della privacy.

Questo sito è dedicato alla memoria di Federico Milcovich e di tutte le persone scomparse prematuramente a causa dell'atrofia muscolare spinale e le altre malattie neuromuscolari.
Menu Principale
Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/ricercasma.famigliesma.org/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99
Concetti
Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/ricercasma.famigliesma.org/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99
Risorse
Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/ricercasma.famigliesma.org/home/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99
Sondaggi
Perchè sei interessato alla SMA?
vota     risultati
Adobe Reader


Se hai bisogno del lettore per il
formato PDF prelevalo da qui:

Adobe reader

Banner